Sempre in trend topic su Twitter, tra i giornalisti sportivi più seguiti e amati (tranne che dai tifosi juventini), Paolo Ziliani continua a spiegare con minuziosità gli scenari futuri in casa Juventus. Tutto ciò che non riusciamo ad ascoltare in TV o sui principali quotidiani sportivi nazionali. Ecco i suoi tweet:

“E adesso al prossimo giro vedremo la Juventus ultima in classifica. Nella migliore delle ipotesi e debitamente lontana da Cremonese e Sampdoria che avranno salito un gradino e saranno diventate penultima e terzultima. Siccome nessuno osa parlarne, ve lo dico io. La Juventus sta per andare a giudizio a proposito delle cosiddette “manovre stipendi”.

Un filone tremendo per i micidiali, plateali e provati (oltre che ammessi da tutti i tesserati) illeciti commessi con la finta, doppia rinuncia a 4 stipendi nel 2019-20 e 2020-21. Il documento che incastra il club è l’accordo sottoscritto da Agnelli presidente e Chiellini capitano in virtù del quale la Juve annunciò la rinuncia dei giocatori a ricevere 4 stipendi, rinuncia però falsa: il pagamento sarebbe avvenuto nelle stagioni successive. Le violazioni, che hanno riguardato 40 tesserati, sono state talmente tante e gravi – con ricorso a scritture private non depositate in Lega ma presso studi legali – e di così alto impatto economico (vedi carta Ronaldo da 19,6 milioni) da far prevedere pene durissime.

La vedremo al 99% sotto lo zero in classifica. Le verrà cioè inflitta una penalizzazione di punti congrua alla gravità dei reati commessi e idonea a rivelarsi afflittiva, cioè a privarla della permanenza in serie A. Se si classificasse 17^ non avrebbe alcun danno. È importante dire che stiamo parlando della migliore, la più rosea, delle ipotesi sul conto della Juventus: i reati commessi nel filone “manovre stipendi” sono infatti così gravi, conclamati e provati da autorizzare interventi ancora più drastici, da non escludere.

Insomma, per essere chiari: la Juventus potrebbe uscire da questo secondo processo con una penalizzazione di 40-45 punti che la manderebbe oggi al 20* e ultimo posto in classifica a quota -17/-22. Con una salvezza difficilmente raggiungibile nelle partite rimanenti. Nel frattempo, come detto ieri, anche l’UEFA avrà reso note le sue sanzioni, che saranno esclusione dalle coppe per un certo numero di anni a partire dalla 1^ stagione in cui la Juventus dovesse tornare a piazzarsi nei primi 4 posti in serie A. Quando, nessuno ora può dirlo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here